Informazioni sportive di tutti, in linea per tutti HOME PAGE

   

  La scomparsa del Prof. Bertola 

Apprendiamo con tristezza la notizia della scomparsa del Prof. Nello Bertola, figura prestigiosa dell'Atletica Leggera.

Ci uniamo al dolore dei familiari e degli atleti cui ha sempre dedicato impegno e passione.

Le piu' sentite condoglianze dalla redazione di SportInLinea.

Le esequie si terranno domani martedi 22/3 alle ore 14:30 presso la chiesa del cimitero di Castelletto Ticino.

Redazione SportInLinea
info@sportinlinea.it

 

 

Salve Prof,
oggi i suoi ragazzi sono qui per onorarla. Senza di lei ci sentiamo orfani, e' sempre stato il nostro punto di riferimento e adesso ci manchera' tantissimo. Non e' stato solo il nostro allenatore, e' stato molto di piu', e' stato un amico, un confidente e anche un secondo papa', per ognuno di noi ha sempre trovato le parole giuste al momento giusto, accompagnandoci per mano anche nei momenti piu' difficili

Non ha mai preteso da noi l'impossibile ma ci ha sempre insegnato a dare del nostro meglio, con costanza e con passione, la stessa passione che ha sempre messo in tutto cio' che faceva. Non ci sono parole adeguate per descriverla: lei era ed e' il nostro Prof. e noi siamo stati gli ultimi ragazzi che ha allenato, probabilmente i piu' fortunati, perche' dietro a quel carattere forte che ha sempre avuto, ci ha donato la dolcezza e la saggezza che solo il passare degli anni ti puo' regalare.

Se e' mancata l'occasione oggi siamo qui anche per dirle un "ti voglio bene" che per noi e' sempre stato scontato ma proprio ora vorremmo urlarlo con tutta la nostra forza. Il campo di atletica non potra' essere piu' lo stesso senza di lei, sara' molto difficile per noi correre in quella pista senza poterla immaginare a bordo campo, con il cronometro in mano e il suo fedelissimo libro aperto sul tavolino.

La salutiamo prof., restera' sempre nei nostri cuori, perche' noi siamo e ci sentiremo sempre i suoi ragazzi

(I ragazzi del Nello)


È iniziata sedici anni fa la mia avventura con il Prof., così l’ho sempre chiamato, abbiamo vissuto moltissimi esperienze insieme, talmente tante che faccio fatica a ricordare. Quando ero piccola a volte per sbaglio lo chiamavo papà …. Ma forse non era tutto uno sbaglio. No, perché quando passi ogni giorno della settimana accanto ad una persona per così tanto tempo questa entra a far parte della tua vita e occupa sempre di più una parte importante. Io con lui sono cresciuta e ho imparato tante cose, mi è stato accanto nei momenti importanti della vita.

Sapevo che lui perrme non era solo il mio allenatore era anche un amico a cui raccontavo ogni mio segreto. A lui devo tanto, mi ha fatto innamorare dell’atletica e per l’atletica abbiamo avuto, purtroppo, degli scontri, ma…. Penso che in una famiglia non sempre tutto scorra liscio e forse da lui ho imparato a difendere i miei ideali, a lottare per quello in cui credo e forse aimè anche ad essere testarda e un po’ orgogliosa. Chi è dell’ambiente sa che era sempre presente, difficilmente perdeva una gara e difficilmente passava indifferente, io me lo ricordo nei primi anni che ridevamo ad ogni gara perché appena metteva piede in pista lo richiamavano e lo mandavano sulle tribune…..(per qualche minuto soltanto però!).

Con lui ho condiviso tante esperienze e purtroppo il “distacco” che ha caratterizzato quest’ultimo periodo ha fatto sì che non potessimo godere assieme degli obiettivi che avevamo progettato nel passato. Io rimango con il rimpianto di non aver risolto tutte le questioni con lui e di non avergli fatto capire quanto ancora tenessi a lui e del bene che gli ho sempre voluto e che sempre gli vorrò. Non mi resta che rivolgergli un ultimo saluto dicendogli che lo ricorderò per tutte le cose belle che ha fatto per me e con la promessa che cercherò sempre di impegnarmi con passione e dedizione nel mondo che ci ha fatto incontrare e camminare, o meglio, correre assieme per tanto tempo. Grazie Prof. non la dimenticherò mai.

Con affetto Moira


Me lo ricordo cosi', come questa foto qui sotto, fatta a Milano il 5/5/2002 ad un campionato nazionale cadette, se non sbaglio. Felice perche' la squadra o una sua atleta aveva vinto. Che dire del Prof. Perche' tutti lo chiamavano semplicemente Prof e si capiva che ci si riferiva a Nello Bertola. Appassionato, aveva convinto, mia figlia, a lasciare il nuoto e ad iniziare Atletica Leggera. Ma con dolcezza, con semplicita', senza forzarla, con tanto affetto.

Tutte le volte che andavi al campo era li'. Piovesse o ci fosse il sole lui c'era. E anche quando c'erano le gare scolastiche lui era li, a seguire e incitare i suoi atleti. Non ha mai voluto farsi fotografare. Quelle qui sotto sono state prese di nascosto. Non condividevo con lui la passione per la Juventus ma cio' non ostante abbiamo visto qualche partita insieme ragionando su questo o quel passaggio: le sue analisi erano sempre razionali e dotte, parlasse di calcio o di ostacoli.

Prof, ci manchera' !    Alessandro

   

Se volete potete lasciare un messaggio cliccando qui sotto



ciao nello -- stefano mei , 25/03/2005 
ricordiamolo insieme -- anonimo , 22/03/2005 
Arrivederci Nello -- eleonora , 22/03/2005 
RE:  -- anonimo, 22/03/2005 
Un doveroso ricordo ad un uomo di sport - Bertola Prof. Nello -- Mino e Laura , 21/03/2005 
RE:  -- Atletica Tradate, 21/03/2005 

  Nuoto in Linea
I Trofei di Nuoto
I risultati  
 
 

Risultati gare

  PUNTEGGI GARE

 

Corse e Camminate

 

Corse ad orientamento

 

Pallacanestro Giovanile Varese

 


Attivita' scolastiche della prov. di Varese

Nuoto.it news     
Mostra tutte le notizie
Cerca nel sito  

powered by FreeFind

Spazio disponibile per pubblicita'  - postmaster@sportinlinea.it - Tel/fax 0331-956683
Copyright SportInLinea 2000-2022: tutto il materiale pubblicato e' di proprieta' di SportInLinea e non puo' essere riprodotto senza una specifica autorizzazione
Numero di accessi a questa pagina
 4915 
Conteggio pagine principali