Informazioni sportive di tutti, in linea per tutti HOME PAGE

   

 

 

Casalmaggiore , prima prova Campionato regionale di Societa' all/jun/sen e prima prova Trofeo Lombardia ragazzi-ze/, cadetti-te.

Una giornata di intensissima, quella vissuta a Casalmaggiore proprio all'estremo della regione Lombardia separata dall' Emilia dal grande fiume Po. Di scena la prima prova del Campionato regionale di Societa' allievi-ve, junior F-M, prom/sen M-F cross corto e lungo. Ad anticipare il tutto le bellissime gare giovanili dedicate alle categorie ragazzi-ze e cadetti-te.

Ottime gare, su di un percorso qualificato, con saliscendi in uno splendida cornice sulle rive del grande PO. Tutte le gare sono state veramente interessanti e combattute, le situazioni agonistiche hanno messo in risalto una serie di atleti tecnicamente validi. E' proprio dal settore giovanile che si deve trarre linfa per il futuro, e questo settore deve essere curato con riguardo. I primi entusiami, le prime sensazioni sono quelle che poi lasciano un segno tangibile per il futuro. Ogni esperienza deve essere il piu' possibile positiva per questi giovani atleti. Il colore delle maglie che si snodava lungo il percorso era veramente spettacolare ed emozionante.

I piccoli protagonisti hanno dato prova di preparazione, a cominciare dai nati 1991 che si sono misurati su un percorso di circa 1500 mt., e se i primi si mettono in gran luce per le loro prove anche chi ha occupato le posizioni centrali ed ancora piu' in fondo ha certamente avuto in cambio qualche cosa dalla gara. Non possiamo comunque che essere impressionati da alcuni elementi come il ragazzo 1990 Travi Alessandro della Santi Nuova Olonio gia' capace di impostare un ritmo notevole, per staccare una truppa di Bergamaschi con al comando i portacolori della ATl. CASAZZA, tre nei primi sei ( Facchinetti, Giudicci, Cantamessi) e dall'amico Giussani della atletica Estrada.

Combattutissima la batteria dei ragazzi 1989 con Mormino Michele vincitore, ma ha dovuto sudare sette camice per avere la meglio su Panizza di Mandello. Solo una grande volata ha permesso a Monachino Serena di andare a vincere tra le ragazze 1990, ha avuto la meglio sulla Losio e su una tenacissima Basoli Maura che ha tentato di non lasciarle mai andare via.

Incredibilmente accese le gare delle categorie cadetti e cadette che da questo anno ritornano a correre per biennio ( cioe' per anni di categoria 87-88) le cose si mettono sul difficile per i nati 1988 anche se...La categoria cadetti ha vissuto sulla lotta di due atleti che ci sembrano veramente avanti rispetto agli altri, perlomeno in questo momento, si tratta del Bergamasco Gariboldi e del comasco di origini africane TAHARY Moahmed Rapahel nato appunto nel 1988 ( Gariboldi e' del 1987), dopo ripetuti attacchi Gariboldi ha avuto la meglio su Tahary solo a 100 mt. dal traguardo. Ci e' piaciuto moltissimo anche il terzo arrivato Fornoni, dotato di un fisico notevole. Ma moltissimi altri ci hanno impressionato , sopratutto l'altro "africano" MHoAMED Cherrah ( 1988) della Cento Torri Pavia che si e' inserito tra Zanchi e Rivoltella che con Cominelli ( 1988) sono gia' noti...

Nelle cadette, subito guerra dopo lo sparo, un bel grupetto di 6-7 unita' comprendenti Terraneo, Basoli ( gia' seconda al criterium cadette nei 1200 nel 2001), Liguori ( 1988), Annunziato la nuova Orlandoni e la Scarpignato ( gia' terza al criterium cadetta di cross nel 2001). Il tutto si risolve nel secondo giro, quando Basoli sembrava poter amministrare la gara con una lunga progressione la Terraneo si aggiudicava invece la prova, volatone per il terzo posto tra la piccola LIGUORI e la piu' potente ORLANDONI. Tirate fino in fondo Scarpignato ed Annunziato, hanno dimostrato di essere subito LI'......

Dopo il settore giovanile arriva in scena l'assoluto, in palio i posti per accedere alle finali nazionali di Modena 10-02-2002. Perlomeno, per il settore maschile c'e' da decidere chi potra' accedere per il femminile si tratta di completare il programma tecnico ( tre atlete arrivate per categoria bastano). Tra gli allievi, c'e' sempre fermento e se ci sono conferme e' anche vero che nascono nomi nuovi, non ci sono sempre certezze e spesso le sorprese non mancano. Mancava sfortunatamente, quello che per noi e' il protagonista Lombardo assoluto cioe' il Marocchino-Mantovano, Salami Marco che ha preferito andare a stravincere in quel di Rovereto. Allora e' lotta per le prime posizioni tra Ruffoni di Morbegno e Vuerich di Bovisio ( non da meno come valore ma forse Salami e' un po' piu' in la' per il momento), e' saltato un possibile protagonista, Pessina della nuova Camelot di Milano, che colpito da una forma influenzale non e' riuscito a centrare un risultato di rilievo, che invece e' stato a pannaggio del giovane Venturolli che e' giunto terzo, anche se un po' distante dal duo Ruffoni-Vuerich, che non ha risentito del cambio di categoria, ha messo dietro il nord africano di Brescia EL OUFI che era stato il migliore dei lombardi al Campaccio. Altro bell'elemento anno 1986 il velocissimo Heinkel Giuseppe giunto quinto. Il risultato di squadra e' a pannaggio della atletica LECCO che piazza Righetti e Butti sesto e settimo, e non schierava il fortissimo Rosa ( Atleta nazionale di sci da fondo), a seguire bene il Bovisio Masciago, e tre societa' ARCISATE CRESTANI, la nuova CAMELOT e SAN MAURIZO ERBA raccolte in pochissimi punti a completare in quintetto che parzialmente sono in lizza per le finali nazionali ( ne passano solo 5 di societa' per regione Lombardia).

Nelle allieve, domina la solita Manenti Elisabetta, sopresa invece dietro con la Bianchi della Comense, che l'anno scorso non aveva risultati eccelsi che si permette il lusso di mettere in fila la DEL GROSSO e l'altra Manenti (Carla), per le societa' ha la meglio ATL. 2000 che appunto ha acquitato questo anno entrambe le gemelle Manenti. Sorpresa societaria la ATL. MARIANO COMENSE che ha avuto il privilegio di mettere al quinto posro ALICE COVA ( La Comense e' dietro di soli due punti dall'atletica BG 59).

Gara Junior maschile, bella e combattuta. Ultimamente l'uomo lombardo piu' scatenato e' il varesino TRAPANI, parte sempre forte e diventa difficile andarlo a seguire, ma questa volta ha trovato sulla strada due valtellinesi molto caparbi, SPINI e MAJORI. Vengono dalle corse in montagna e SPINi e' gia stato terzo ai MONDIALI JUNIOR del 2001, quando sembrava che TRAPANI dovesse avere la meglio, con una azione incredibile e' andato a predere Trapani che si e' visto superare a 300 mt. dal traguardo, e tra l'altro sulla azione di forza SPINI si era porato con se l'amico MAJORI che e' poi giunto terzo. Bene MOAHMED NADDEM AKTAR quarto che supera un ottimo Corsini, quinto che batte il compagno di squadra della Forti e Liberi, TEZZON Stefano, dietro un altro nome di rilievo CUGUSI Stefano ed ancora SIGISMONDI, tutti atleti di notevole spessore tecnico. Per le societa' ancora ben in evidenza CUS PAVIA, FORTI E LIBERI ed ARCISATE CRESTANI.

A seguire una gara particolare il cross corto pro/sen Femminile, che ospitava anche la prova junior femminile in quanto la distanza era la stessa. Un po' problematico per le giovani junior, ritrovarsi in gara, e rincorrersi tra le pro/sen. Gara velocissima sin dalle prime battute con atlete della caratura della STAGNATi, DANDOLO, TESTA, MATTEI, SCATENA a fare il ritmo, ma le junior SAMPIETRO, FADDA , SPERONI molto ben impostate e corrono tra le prime 12-15 posizioni. C'e' gara nella gara. La STAGNATi e' in una condizione notevole, e difende i colori della societa' organizzatrice INTERFLUMINA di Casalmaggiore, e' determinata e spinge sempre a fondo, stacca la "vecchia" DANDOLO che pero' e' ancora ben impostata, dietro e' lotta tra MINETTO, e TESTA che giungono cosi'..( CAMELOT grazie a questi risultati e' in testa nella classifica cross corto) Il percorso a tratti e' stretto, un po' di ghiaccio, poi un po' asfalto poi ancora secco, per le junior una disattenzione della FADDA che in un ansa e' superata dalla SAMPIETRO che mette tra lei e la piu giovane avversaria tre -quattro atlete senior, e' sufficente per impedire un riaggancio della stessa FADDA, che non riesce a superare le avversarie nei punti stretti e cosi' la SAMPIETRO se ne va, finsicono abbastanza vicine con la Comasca che' poi sesta assoluta e Fadda dodicesima, bene anche la Speroni che fino a meta' gara e' con loro poi si stacca. Ci e' piaciuta anche la nuova Dossena, e' quarta ma e' alle prime armi.

Sfortunatamente questa gara ha avuto un problemico, organizzativo durante le fasi delle premiazioni che ha innescato una piccola ma giusta polemica, trattiamo l'argomento tra poco dopo aver completato il quadro tecnico della giornata, con le prove del cross corto pro/sen maschile.

Protagonista indiscusso GIUSEPPE MAFFEI , passato questo anno al CENTO TORRI PAVIA, che sembra aver ritrovato la condizione fisica degli anni migliori e lo speriamo vivamente. Combattivo SERAFIN che ha la meglio su un mai domo PARMA Stefano ( CENTO TORRI che avra' a disposizione per le finali nazionali anche Gennaro DiNapoli e PAROLIN), tra i giovani ci e' piaciuto il nato 1982 TRAPLETTI, della VALCHIAVENNA decimo alla fine.

Il cross lungo maschile, ha avuto un buon protagonista in Giovanni GUALDI atleta che sta ancora cercando un definitivo salto di qualita' che sembrava aver raggiunto due anni fa e che invece nel 2001 ha avuto una battuta di arresto. Ha messo dietro la coppia della VALLE CAMONICA Agostini e Rinaldi....Il Cross lungo e' sempre gara difficile e con l'inserimento del cross corto, molti scappano da questa gara, anche il numero di arrivati 76 e' buono.

La nostra piu' profonda delusione arriva dal cross SEN /pro lungo femminile, dove le partenti erano solo 7..si solo sette. hanno fatto la loro bella gara e WANGOI NJOKI ha vinto...ma capite bene che sette sono veramente poche..

E' per questo motivo che ora vogliamo riportare in auge la polemica sorta durante le fasi di premiazioni delle gare. Infatti per un problema di disattenzione gli organizzatori si sono dimenticati di premiare le JUNIOR FEMMINE.....( e certo poi non si puo' piangere sulla mancaza di dedizione delle atlete femmine). Pertanto chiudo questo mio personale punto....con la lettera inviata da me personalmente agli organizzatori della gara in merito a questa questione.

NB: se volete potete inserire i Vostri commenti su questa questione ed altro nel forum del sito....e leggere i risultati delle gare.

.

Mino Passoni, 14.1.02

 

Le altre puntate del Punto di Mino

  Nuoto in Linea
I Trofei di Nuoto
I risultati  
 
 

Risultati gare

  PUNTEGGI GARE

 

Corse e Camminate

 

Corse ad orientamento

 

Pallacanestro Giovanile Varese

 


Attivita' scolastiche della prov. di Varese

Nuoto.it news     
Mostra tutte le notizie
Cerca nel sito  

powered by FreeFind


Spazio disponibile per pubblicita'  - postmaster@sportinlinea.it - Tel/fax 0331-956683

Copyright SportInLinea 2000-2022: tutto il materiale pubblicato e' di proprieta' di SportInLinea e non puo' essere riprodotto senza una specifica autorizzazione
Numero di accessi a questa pagina
 3864 
Conteggio pagine principali